San Valentino Love is in the air

Ho sempre odiato San Valentino. Non l’ho mai festeggiato. Mai. Neppure quando avevo uno straccio di ragazzo. Perché…si, manco sapeva che era San Valentino (Con chi stavo vi starete chiedendo. Beh, me lo sto chiedendo anche io). Sono sempre stata infastidita da tutte quelle coppiette “innamorate”. Coppiette che si sbaciucchiavano e si scambiavano regali.  Invidia bella e buona probabilmente. Si perché io, Steffany Love; io, che vedo cuori ovunque; io, che amo l’amore, non ho mai festeggiato San Valentino.

E poi, per caso, mi sono ritrovata in America a metà febbraio per due anni consecutivi e…mi sono innamorata di questa festa.

Fermi tutti. Non è che ho cominciato ad amare San Valentino perché ho trovato un ragazzo americano. No. Magari! Quello l’avevo trovato arabo (dai…sto scherzando). Ho cominciato ad amare San Valentino perché in America è diverso. In America questa festa è proprio sentita. Non solo tra gli innamorati. E’ sentita in generale. La gente si incontra per strada e si fa gli auguri. Come se fosse Natale, Pasqua, il primo dell’anno!

Ritrovarsi in America di questi giorni è proprio figo. In aereo solo film a tema e salatini a forma di cuore. Nell’aria si respira amore. Cuori ovunque (e questa volta visibili a tutti, non solo da me). Anche da Dunkin Donuts. Donuts in quantità industriali a forma di cuore. E uomini d’affari che vanno a prenderne scatole piene per festeggiare con tutto l’ufficio.

Da Dunkin Donuts…donuts rigorosamente a forma di cuore

Al supermercato corsie intere piene di caramelle e cioccolatini a forma di cuore. Non sacchettini o scatoline come da noi. Sacchetti da chilo (Ma si sa. Gli Americani sono i soliti esagerati) di queste caramelle colorate, con le frasette sopra, che a me fanno impazzire.

Queste caramelle colorate, a forma di cuore, e con le frasette sopra a forma di cuore, mi fanno letteralmente impazzire.

Per non parlare dei palloncini, dei mazzi di rose e degli orsetti vari.

Ci sono anche i camioncini lungo le strade. Camioncini di Messicani, ovviamente, che vendono regali per San Valentino.

E poi…vabbè…”San Valentino” in America lo trovi anche dove meno te lo aspetti. Volevo piangere. Mi ricordo ancora ora quando sono entrata nella stanza d’hotel e mi sono ritrovata un mega cupcake al cioccolato sopra il mobile. Un  cupcake al cioccolato con sopra un cuore rosa.

Volevo piangere. Da notare la mia faccia sconvolta e felice alla vista del cupcake gigante al cioccolato in camera mia.

E come se non bastasse, un biscotto a forma di cuore sopra il letto. Un biscotto con scritto kiss me. Un biscotto gigante, come quelli di Alice nel Paese delle Meraviglie.

Kiss me – come sentirsi Alice nel Paese delle meraviglie per un secondo

Queste sono le piccole cose che ti riempiono il cuore. E anche se non sei innamorato…ti innamori.

Io amo gli Americani, amo le loro americanate e amo San Valentino.

 

 

 

 

 

Lascia un commento